La Cassazione scrive la parola ‘fine’ sulla validità della notifica della cartella effettuata direttamente mediante servizio postale

Con due ordinanze del mese di giugno (nn. 14169 e 15157), la Corte di cassazione scrive la parola “fine” sulle ultime resistenze dei contribuenti e dei loro stoici difensori in ordine alla (il)legittimità della notifica diretta della cartella di pagamento mediante servizio postale. Entrambe le pronunce, su ricorsi proposti nella prima dal contribuente e nella seconda dall’agente della riscossione, hanno ribadito che la modifica apportata all’art. 26 del d.P.R. n. 602/1973 dall’art. 12 del D.Lgs. n. 46/1999 non ha [...]